Ravioli cinesi (jiaozi o gyoza) fatti in casa, grazie a una videochiamata e a colleghe stupende

Scrivo questo post in quarantena da Covid-19 e sono al 57° giorno che non esco di casa. Questo periodo mi ha segnato molto ma mi ha permesso di trovare qua e là dei momenti in cui immergermi nelle mie passioni: il tè e la scoperta di culture differenti grazie alla condivisione con persone che mi fanno stare bene.
Ho la fortuna di lavorare in una grande azienda, con colleghi di varie origini, tra cui cinesi, russi, spagnoli e potete capire quanto possa essere felice, perchè cerco sempre un’occasione per imparare qualcosa di nuovo grazie a loro.

La passione per il tè mi ha avvicinato molto a Qian, una collega italiana di origine cinese, grazie alla quale durante il lockdown, insieme a Carolina, un’altra cara collega, napoletana doc, abbiamo creato una chat per sostenerci, sentirci e videochiamarci cucinando prelibatezze.
L’esperimento che abbiamo fatto settimana scorsa è stato quello di cucinare insieme i Jiaozi o Gyoza, detti anche dumplings, ovvero i ravioli cinesi che troviamo al ristorante.

Come vedete, ci siamo divertite molto e sono stati momenti di spensieratezza che consiglio a tutti, basta una videochiamata con Whatsapp, una buona connessione. persone speciali e il gioco è fatto.
Non avrei mai pensato di farcela e invece sono venuti molto buoni, con grande mia soddisfazione.

Ma veniamo al dunque.. la ricetta che ci ha suggerito Qian è questa e gli ingredienti basici da avere sono per circa 45, 50 ravioli (tenete presente che la porzione per una persona è 8/9 ravioli e li potete congelare appena preparati così li potrete cucinare successivamente).



Per l’impasto:
– 500 g di farina 00
– 1/2 bicchiere d’acqua

Per il ripieno:
– 1 carota
1 cipollotto1 cipollotto (con gambo verde, gli da più gusto)
– 500 g di macinata di manzo o di maiale e manzo come preferite
– un po’ di zenzero fresco, circa un paio di cucchiaini
5 o 6 foglie di cavolo cinese, nel caso non lo trovate va bene anche la verza
– 2 cucchiai di salsa di soia

Preparazione:
Metti la farina in una ciotola capiente, quindi aggiungi l’acqua, mescolando con le mani fino a quando non si forma un impasto irsuto. Distribuire l’impasto su una superficie di lavoro e impastare fino a che non diventa liscio. Se l’impasto è troppo appiccicoso, aggiungi della farina extra. Se sembra un po ‘asciutto, aggiungi con un po’ d’acqua. Forma una palla e copri bene con l’involucro con la pellicola. Lascia riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti.

Nel mentre, prepara il ripieno:
Trita la carota, il cipollotto e le foglie di cavolo cinese e mettile in una ciotola con la macinata, aggiungi lo zenzero pelato e tritato, i due cucchiai di soia e mescola bene il tutto.

Ora riprendi la pasta, la stendi con un mattarello fino a formare un foglio di circa 1 millimetro di spessore e con un coppapasta o un bicchiere di circa 8 o 9 cm di diametro inizi a ricavare i tuoi dischi per i ravioli.

Ora viene il bello, come chiudere i ravioli.
Per fare i ravioli, prendi mezzo cucchiaio di ripieno e lo metti nel mezzo del disco di pasta, e poi con una mano segui la piegatura e con l’altra tieni il ripieno nel raviolo e crei le pieghe. Per facilitarti ho inserito una foto della quantità e un video che ho fatto mentre ci provavo.


Il mio consiglio è quello di provare a chiuderli in qualche modo per prendere confidenza e poi a mano a mano affinare la tecnica. Noi abbiamo avuto la fortuna che Qian in video chiamata ci ha spiegato bene come fare e nel mentre ci correggeva, un tesoro di ragazza con una pazienza infinita. Però il risultato è stato sorprendente, sia come vista sia come gusto.

Per cucinarli faccio come se fosse pasta normale: faccio bollire l’acqua con il sale, quando è in ebollizione li metto dentro con un tempo di cottura di 10 minuti. Scolarli e servirli con un po’ di salsa di soia a parte.
Tenete presente che la porzione giusta è 8 o 9 ravioli a testa.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *