Chi sono

Vi scrivo qualche riga sotto la mia foto, così ci guardiamo negli occhi 😉

Elisa Cortello

Vogherese doc, proprio come le famose casalinghe.
Dovevo nascere il giorno dedicato ai morti, ma mamma ha avuto pietà di me. Mi ha fatto nascere, non il giorno dopo ovvero il giorno dei Santi, ma il giorno prima, quello delle streghe.

Un periodo in sordina quello delle elementari e delle medie.
Diverso quello delle superiori. Una bocciatura al primo anno dovuta al comportamento non ha certo placato la mia “età dell’adolescenza”, anzi sono diventata rappresentante d’istituto per 3 anni consecutivi. Sindacalista scolastica, sovversiva, organizzatrice di scioperi quotidiani e di autogestioni memorabili, divento una brava ed anonima studentessa universitaria in Relazioni Pubbliche e Pubblicità.
Esperienza formativa quella allo Iulm che mi ha fatto apprezzare la semplicità delle persone, dei gesti e dei valori. Non era il mio ambiente ed infatti mi sono accerchiata delle sole persone solari e “alla buona” di tutto l’istituto.

Entro nel mondo del lavoro a porte in faccia e calci nel sedere ma la ruota gira ed oro sono quello che sognavo di essere. Lavoro con le persone, lavoro con le relazioni, lavoro con le parole, lavoro con i sentimenti, facendo girare l’economia.

Divento Client Relatioship Manager in Boraso.com e il mio ruolo è riferito alle relazioni tra l’azienda, i clienti e il prospect e per questo sono responsabile del CRM aziendale e di tutti i funnel ad esso collegati.

Amo il marketing B2B, ne faccio la mia passione e così dopo 7 anni entro in Triboo, nel coordinamento commerciale delle 13 aziende del gruppo.
Genero Lead in Target attraverso un servizio sempre più personalizzato e attraverso la rete di relazioni che ho. Sviluppo strategie e programmi di retantion che producano valore aziendale. Monitoro la soddisfazione del cliente e suggerisco approcci che Triboo può implementare per raggiungere meglio nuovi prospect.
Sono responsabile del processo di Inbound Marketing e della Triboo Academy.

Amo leggere libri, sono una fotografa “semiotica oriented” e adoro viaggiare per conoscere o forse per conoscermi.

Non sopporto chi sputa, chi continua a lamentarsi, chi fa la vittima degli eventi e chi non rispetta la vita e il prossimo.

Il tè per me è una forma d’arte e ho iniziato ad appassionarmi diversi anni fa. Me lo avevano proibito da piccola ma poi sono fatta così, se è proibito è da fare e quindi ora è la mia passione numero uno. Viaggio scoprendo i diversi approcci rispetto a questa bevanda, le ricette, i modi di servirlo e tutto quanto posso imparare.
Il tè è una cerimonia d’ospitalità che va condivisa e io amo e vivo per condivedere.
Il mio preferito? Non ne ho uno in particolare perchè in base al mood, al momento, al pensiero cambio desiderio. Amo il matcha, quello si, è una costante.
Il mio sogno? Poter lavorare un giorno in una teeria e servire tè alle persone in base al loro stato d’animo e chiacchierare con loro bevendone insieme.

Pensavo di avere una città del cuore e da piccola era Parigi, poi è diventata Praga, poi New York e ora Tokyo! Si cresce e si cambia.

Ligabue è il mio profeta e come dice lui..
E’ tutto scritto.. ed è qui dentro e viene tutto via con me.

Grazie mamma e papà per essere i genitori che siete.

HootSuite Certified Professional

Loading Facebook Comments ...

4 pensieri su “Chi sono

    • Ciao Alessio,
      mi fa piacere che io possa essere apprezzata anche oltre i confini.
      Grazie per avermi letto! Mi auguro di poterti conoscere personalmente in un mio prossimo (e spero non lontano) viaggio a Praga.

      Buon lavoro,
      Elisa

  1. Ciao,anch’ io sono un vogherese ….
    se c’e’ la possibilita’ di lasciare un commento x che’ nn approfittarne ?
    Il lavoro ,che tanto condiziona la vita di ognuno … anche tra le tue righe traspare con la sua influenza …
    se sei riuscita a realizzare il tuo sogno dovresti essere felice …
    Io sono abbastanza un criticone,se permetti ,le espressioni di lavorare con le relazioni ed i sentimenti … nn fanno un bell effetto;
    Poi ognuno ha il suo modo di interpretare le parole ;
    utilizzo il pc x hobby ,il mio lavoro e’ tutt’altro .
    Se ti va di fare due chiacchiere ,ti rispondo volentieri …
    Riguardo al LIGA … il meglio deve ancora venire !
    Speriamo, ciao .

    • Ciao Massimo!
      Grazie per il tuo commento!
      Sono felicissima del mio lavoro infatti e lavorare con i sentimenti e le relazioni delle persone detta così forse non rende iustizia a quello che effettivamente è, ma credimi che invece è entusiasmante e utile per entrambe le parti.
      Dare la possibilità di voce alle persone, ascoltarle, capire i loro bisogni e cercare di soddiasfarli.. questo è quello che mi rende felice.
      Che lavoro fai perchè?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *